Giovedì 19 Aprile 2018
Mappa del Sito
Contatti
English version
Versione accessibile
RICERCA NEL SITO
parola chiave
>> ricerca avanzata
Provincia Bari
MediaCenter
 Struttura e Organizzazione - Servizi - Servizio Edilizia Pubblica,Territorio (Viabilità, Trasporti, Urbanistica ed Espropriazioni) e Ambiente - SEZIONE AMBIENTE - Procedimenti e Modulistica - SERVIZIO AMBIENTE - Autorizzazione scarico acque reflue depurate 
Autorizzazione scarico acque reflue depurate   versione testuale
IL NUOVO CODICE IBAN PER I VERSAMENTI IN FAVORE DI QUESTO ENTE TRAMITE BONIFICO BANCARIO E' :
 
IT38T0101004015100000046768
 

 

 

Procedimento:  Rilascio di autorizzazioni  in ordine agli scarichi di acque reflue depurate su suolo e nei corpi idrici superficiali, ai sensi del combinato disposto degli artt. 42 L.R. 24/83, 14 D.Lgs. n. 67/2000, 124 D. Lgs. 152/06 e ss mm. ed ii..

 

Classificazione:  Ambiente

 

Argomento: Scarico acque reflue depurate

 

Servizio Competente: Servizio Edilizia pubblica, Territorio e Ambiente

 

Giorni necessari  per completare il procedimento:   180

 

Dove rivolgersi:  Servizio Ambiente

Indirizzo: c.so Sonnino ,85 - 70121 -  Bari 

Tel.:  080/5412110 -  116  -  977 -  978 - 982

Fax:  080/5412188

 

Orario di ricevimento:   da Lunedì a Venerdì ore 9,00 – 12,00  e  Martedì ore 16,00 – 17,30

 

Dirigente Responsabile:  Avv. Nunzia POSITANO


Descrizione del Procedimento:
  Si tratta di procedimenti che si avviano su istanza di parte al fine di ottenere l’autorizzazione, agli scarichi sul suolo ed in corpi idrici superficiali delle acque reflue depurate rivenienti da insediamenti civili ed industriali di cui al combinato disposto degli artt. 42 L.R. 24/83, 14 D.Lgs. 267/2000, 124 D. Lgs. 152/06 e ss mm. ed ii.

 

Modalità:   I soggetti interessati ad ottenere l’autorizzazione allo scarico delle acque reflue depurate devono presentare istanza   in  bollo     ( € 14,62 ) di cui ai modelli, allegando tutta la documentazione indicata negli stessi modelli. Il “Servizio” istruirà la pratica (integrandola con eventuale parere rilasciato dal Comitato Tecnico Scientifico organo consultivo della Provincia, costituito in forza dell’art. 5, comma 9, della L.R. n. 30/86) accertando che l’ istanza, siano  conformi alla legge e se sussisteranno tutti i requisiti oggettivi e soggettivi con atto Dirigenziale il soggetto istante sarà autorizzato allo scarico.

 

Requisiti del richiedente: Titolari di depuratori pubblici, depuratori privati, a servizio d'insediamenti civili e/o produttivi della provincia di Bari .

 

Documentazione da presentare: come da  modelli allegati .

 

Contribuzione a carico del cittadino: € 413,17 - c.c.p. n. 18294702 - causale: "Spese istruttorie" - intestato alla Tesoreria della Provincia di Bari.

 

Normativa di Riferimento: art. 124 e 100 ed artt. 100 e seguenti del D.Lgs. n.152 del 03/04/2006 e ss.mm. e ii., D.lgs.n.267/18.8.2000 - LL.RR.nn.24/83, 17/00 e 31/95; Regg.Regg. n. 1 del 20/2/88, 4 e 5 del 3/11/89; Atto Dirigenziale della Regione Puglia – Assessorato LL.PP., Difesa del suolo e Risorse Naturali – n. 1 del 01/03/2004 ; Regolamento Regionale n.26 del 12/12/2011.

 

 

MODULISTICA: