Corteo storico di San Nicola: la Provincia di Bari ricorda i marinai di Monopoli e Polignano che parteciparono alla storica impresa

- Vai subito al Contenuto
- Vai subito al Menu Principale
- Vai subito al Menu delle Altre pagine
- Vai subito al Menu di sezione



Corteo storico di San Nicola: la Provincia di Bari ricorda i marinai di Monopoli e Polignano che parteciparono alla storica impresa

Domani, mercoledì 5 maggio alle ore 11.30 presso la Sala del Colonnato del Palazzo della Provincia di Bari si terrà un’anteprima del Corteo di San Nicola con la presenza di alcuni figuranti che sfileranno il 7 maggio prossimo. Si tratta dei 73 marinai che trafugarono le ossa del Santo da Myra a Bari. Alcuni di essi, narra la storia, erano originari di Monopoli e Polignano, due Comuni della Terra di Bari, protagonisti di questa storica impresa. Un episodio che la Provincia di Bari vuole ricordare partecipando agli eventi collaterali previsti durante i festeggiamenti in onore di San Nicola.Alla conferenza stampa prenderanno parte il Presidente, Francesco Schittulli, l’Assessore alla Gestione delle Risorse Umane, Sergio Fanelli, l’Assessore al Mezzogiorno e al Marketing Territoriale del Comune di Bari, Gianluca Paparesta, i Sindaci di Polignano e Monopoli, rispettivamente Angelo Bovino ed Emilio Romani, il Priore della Basilica di San Nicola, Padre Damiano Bova e Antonio Minelli, regista del corteo storico.Domani, 5 maggio alle ore 21.00 sul Sagrato della Basilica di San Nicola, proprio in occasione dei festeggiamenti in onore del Santo Patrono di Bari, l’Orchestra Sinfonica della Provincia si esibirà in un concerto diretto dal maestro Alvaro Cassuto. In programma laSinfonia n. 104 in re maggiore, “London” di Franz Joseph Haydn e la Sinfonia n. 6 in si minore op. 74, “Patetica” di Piotr Ilitch Tchaikowski (ingresso libero).







Città Metropolitana  Home Page  Home Page  


 
Torna all'inizio della pagina


- Vai alla versione grafica

Valid HTML 4.01 TransitionalLevel A conformance icon, W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0