La Provincia di Bari presenta Costa dei Trulli Summer Festival 2011

- Vai subito al Contenuto
- Vai subito al Menu Principale
- Vai subito al Menu delle Altre pagine
- Vai subito al Menu di sezione



La Provincia di Bari presenta Costa dei Trulli Summer Festival 2011

E’ stata presentata, nella Sala del Colonnato della Provincia di Bari, l’edizione 2011 di COSTA DEI TRULLI – Summer Festival, l’iniziativa realizzata dalla Provincia di Bari e dalla Fiera del Levante che vedrà esibirsi ospiti d’eccezione del panorama musicale internazionale. La conferenza stampa è stata introdotta dal Presidente dalla Provincia Francesco Schittulli, il quale ha rimarcato l’importanza per l’ente pubblico del festival Costa dei Trulli sia a livello culturale che turistico, puntando l’attenzione in particolare sulla figura di Renzo Arbore come artista di punta italiano e ambasciatore della Puglia al di fuori dei confini nazionali. Il Presidente ha inoltre confermato l’impegno della Provincia a portare la manifestazione verso un ambito di caratura internazionale grazie ad ospiti che possano attrarre un pubblico decisamente ampio ed eterogeneo. La parola è poi passata al Vice-Presidente nonchè Assessore alla cultura della Provincia di Bari, Nuccio Altieri, il quale ha confermato la volontà di rendere Costa dei Trulli un eventi grandissimo risalto ed in continuo sviluppo, capace di diventare una forte attrattiva per il turismo del territorio. Altieri ha inoltre spiegato che la manifestazione è stata sostenuta dall’investimento privato, così da mantenere i prezzi dei concerti decisamente bassi ed alla portata di tutti. “La strada intrapresa – ha poi spiegato – è dunque quella di attrarre gli investimenti degli sponsor nazionali e di garantire la massima visibilità grazie ad una efficace sinergia con tutte le strutture alberghiere e le agenzie di viaggio della regione. A rimarcare l’importanza del festival è intervenuto Gianfranco Viesti, Presidente dalla Fiera del Levante, il quale ha definito Costa dei Trulli “pop” nella musica e nei prezzi. “La Fiera – ha poi sottolineato – deve essere sempre di più al servizio dei cittadini, valorizzare i propri spazi e offrire eventi di qualità. Con questo Festival raggiungeremo tutti e tre gli obiettivi. Merito della collaborazione con la Provincia con cui c’è stata una giusta suddivisione di ruoli e responsabilità. L’evento, inoltre, ci consentirà di recuperare i costi attraverso la vendita a imprenditori privati di spazi collaterali alla zona in cui si terranno i concerti. Puntiamo infatti a superare le tremila presenze a sera e a chiudere così i conti in pareggio”. Durante l’incontro è stato annunciato il cartellone della manifestazione, che prevede le esibizioni dal vivo di artisti di grande rilievo internazionale; ad aprire l’evento il 27 giugno ci sarà infatti la performance di NICK THE NIGHTFLY e AMALIA GRÈ, una coppia di musicisti che sperimenterà differenti stili musicali ed attraverserà il jazz, il soul ed il pop. Un concerto di particolare raffinatezza che lo speaker di Monte Carlo Nights ha reinterpretato per l’occasione assieme all’ORCHESTRA SINFONICA DELLA PROVINCIA DI BARI.Secondo appuntamento è quello del 28 giugno con i GOTAN PROJECT, il combo franco-svizzero che ha saputo reinventare il tango grazie all’interazione con le nuove sonorità elettroniche e le ritmiche della dancefloor. Il loro live ha ormai conquistato i quattro angoli del globo e rappresenta uno dei più alti esempi di contaminazione contemporanea fra i modelli musicali della tradizione e le nuove possibilità del digitale.La rassegna prosegue poi il 30 giugno con RENZO ARBORE e L’ORCHESTRA ITALIANA, la storica formazione che ormai da vent’anni porta in giro per il mondo la bandiera della musica popolare italiana. Un concerto che ha raggiunto un clamoroso successo negli Stati Uniti, in Cina, in Sud America, in Australia ed in tanti altri teatri ed arene del pianeta, incrociando melodia, ritmi mediterranei, nuovi linguaggi e antichi stilemi.La chiusura del 3 luglio è invece affidata a due vere icone della musica italiana contemporanea: AFTERHOURS e MARLENE KUNTZ. I due gruppi, attivi dagli anni ‘90, rappresentano il tratto d’unione fra la scena alternativa nazionale e le nuove esperienze statunitensi e britanniche, ma soprattutto hanno saputo coniugare la scrittura classica alle forme libere dell’improvvisazione. Un live eccezionale che rappresenta la punta di diamante della musica nazionale all’estero.   In allegato la cartella stampa







Città Metropolitana  Home Page  Home Page  


 
Torna all'inizio della pagina


- Vai alla versione grafica

Valid HTML 4.01 TransitionalLevel A conformance icon, W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0