Chiusura teatro Purgatorio di Bari: Schittulli incontra l'attore Nicola Pignataro e lancia un appello agli altri teatri.

- Vai subito al Contenuto
- Vai subito al Menu Principale
- Vai subito al Menu delle Altre pagine
- Vai subito al Menu di sezione



Chiusura teatro Purgatorio di Bari: Schittulli incontra l'attore Nicola Pignataro e lancia un appello agli altri teatri.

“Diamo vita ad una raccolta pubblica di denaro tra istituzioni locali, banche, imprenditori e privati per salvare il Purgatorio, simbolo della comicità barese, nel frattempo la stagione artistica potrebbe svolgersi in maniera itinerante fra i vari teatri, ancora in vita, della città: penso al nuovo Abeliano, al Kismet, al Forma”. E’ la proposta lanciata dal Presidente della Provincia di Bari, Francesco Schittulli, che, questa mattina, ha voluto incontrare il direttore artistico del Purgatorio, Nicola Pignataro, per dimostrare la propria solidarietà all’indomani del gesto eclatante compiuto dall’artista con la chiusura della struttura di via Pietrocola, prima del sopralluogo della commissione di vigilanza di pubblico spettacolo. “In tempi di ristrettezze economiche da parte degli enti locali non possiamo che aiutarci reciprocamente. In questo caso, rivolgo un appello ai gestori di tutte le strutture teatrali baresi che beneficiano di risorse pubbliche. Occorre un atto di solidarietà e di accoglienza nel confronti del vostro collega, ospitando a turno i vari spettacoli della stagione artistica del Purgatorio – spiega Schittulli -. Nel frattempo cerchiamo di reperire, in particolare fra banche ed imprenditori che hanno a cuore la cultura, le risorse finanziarie per contribuire alla messa a norma del teatro di Nicola Pignataro”.







Città Metropolitana  Home Page  Home Page  


 
Torna all'inizio della pagina


- Vai alla versione grafica

Valid HTML 4.01 TransitionalLevel A conformance icon, W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0