Operazione antibracconaggio

- Vai subito al Contenuto
- Vai subito al Menu Principale
- Vai subito al Menu delle Altre pagine
- Vai subito al Menu di sezione



Operazione antibracconaggio

    Gli operatori della Polizia Provinciale di Bari, nel corso di controlli notturni eseguiti nelle giornate di sabato 13 e domenica 14 ottobre,hanno rinvenuto e sequestrato, nel territorio di Sammichele di Bari e di Acquaviva delle Fonti, numerosi apparecchi acustici funzionanti, totalmente incustoditi ed abilmente occultati tra la vegetazione solitamente utilizzati per richiamare la fauna a fini venatori.   La pratica dell’uso dei cosiddetti “richiami”, molto diffusa nell’attività venatoria, è sanzionata come reato dalla legge 157/92. Le attività di controllo, eseguite da una squadra di 18 operatori, dirette dal Col. Ing. Francesco Luisi e coordinate dal Vice Comandante Cap. Agostino Di Fronzo, hanno interessato, sin dalle prime ore dell’alba, anche le aree limitrofe del bosco comunale di Gravina – Difesa Grande.   Nell’ambito di queste operazioni di tutela della fauna, vigilanza, prevenzione e repressione, numerosi cacciatori sono stati sottoposti ai controlli di rito. Il Presidente della Provincia di Bari, Francesco Schittulli, non ha esitato ad elogiare il costante impegno degli uomini della Polizia Provinciale. “Quotidianamente, – ha affermato Schittulli – i nostri agenti, con tempestività e professionalità, adempiono alle numerose attività di vigilanza, prevenzione e repressione dei reati offrendo un importante contributo alla diffusione della percezione della sicurezza e della legalità sempre più invocata dai cittadini”.







Città Metropolitana  Home Page  Home Page  


 
Torna all'inizio della pagina


- Vai alla versione grafica

Valid HTML 4.01 TransitionalLevel A conformance icon, W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0