15 febbraio 2013: evento di lancio del Progetto Dress Care

- Vai subito al Contenuto
- Vai subito al Menu Principale
- Vai subito al Menu delle Altre pagine
- Vai subito al Menu di sezione



15 febbraio 2013: evento di lancio del Progetto Dress Care

Educare i ragazzi al consumo consapevole dell’abbigliamento promuovendo uno stile di vita sano e sostenibile. E’questo l’obiettivo di Dress Care, il progetto che si rivolge ai ragazzi degli Istituti Secondari Superiori delle province di Bari e di Varese. Il percorso formativo è promosso e finanziato da Unione Province Italiane, Azione Province Giovani e dal Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Strategico il partenariato di progetto.   La Provincia di Bari è capofila seguita dalla Provincia di Varese, dal Comune di Busto Arsizio, dalle Sezioni Provinciali LILT di Bari e di Varese e dalla Fondazione Blini di Busto Arsizio. Strategica è anche la presenza nel partenariato dell'associazione ONLUS NewTex Distretto Tessile Innovazione di Busto Arsizio e della Confindustria di Bari e BAT in collaborazione con il Distretto Moda Puglia, al fine di creare i presupposti di una rete di imprese di due territori a vocazione produttiva tessile a tutela della qualità e sostenibilità del prodotto . Gran parte dei capi d’abbigliamento, infatti, è prodotta in paesi privi di limitazioni all’impiego di sostanze tossiche. Dress Care spiega ai ragazzi come scongiurare il pericolo di incorrere in spiacevoli dermatiti, allergie o, ancora peggio, in patologie tumorali. Come tutelarsi? L’arma di Dress Care è l’informazione: un’idea di educazione partecipativa e in chiave 2.0, per generare consapevolezza sui temi della salute e dell’ambiente. Il Progetto Dress Care verrà presentato alla stampa, alle Istituzioni, alle personalità dell’industria locale, ai docenti e ad una rappresentanza studentesca delle scuole di Bari in occasione del convegno inaugurale “Eco Habitus α”. Nell’ambito del convegno, che si terrà alle 9.30 di venerdì 15 febbraio p.v. presso la Sala Consiliare del Palazzo della Provincia di Bari, i promotori, esperti e partner di progetto ne illustreranno contenuti, strumenti e obiettivi. I lavori saranno aperti con il saluto del presidente della Provincia di Bari, Francesco Schittulli, del sindaco di Busto Arsizio, Gigi Farioli, dell’assessore alle Politiche giovanili della provincia di Varese, Alessandro Fagioli e dell’assessore alla Trasparenza e Legalità per la Provincia di Bari, Vito Perrelli. Da febbraio a settembre 2013, in circa 20 scuole delle province di Bari e di Varese si susseguiranno 100 ore di formazione frontale in aula, 4 laboratori di educazione al consumo consapevole, 2 simulazioni d’acquisto consapevole, scambi virtuali tra studenti di scuole diverse per discutere gli elaborati, visite guidate presso realtà locali dell’industria tessile e realizzazione di un prototipo di etichettatura “intelligente” concepita a vantaggio dell’ambiente, della salute e della tutela etica dei lavoratori tessili. Un’ampia gamma di strumenti on e off line, inoltre, sarà a disposizione degli studenti. “I giovani – ha affermato Schittulli – sono il nostro futuro ed è nostro compito continuare ad investire su una formazione che metta al primo posto la tutela della loro salute”.  Durante la giornata verrà siglata la convenzione fra il partner NewTex e l'associazione Tessile e Salute che costituisce, da sempre, l'organismo più accreditato per la tutela della salute del consumatore. In allegato il programma.







Città Metropolitana  Home Page  Home Page  


 
Torna all'inizio della pagina


- Vai alla versione grafica

Valid HTML 4.01 TransitionalLevel A conformance icon, W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0