Un polo attrattivo turistico - culturale nell'ex Istituto Vittorio Emanuele II di Giovinazzo

- Vai subito al Contenuto
- Vai subito al Menu Principale
- Vai subito al Menu delle Altre pagine
- Vai subito al Menu di sezione



Un polo attrattivo turistico - culturale nell'ex Istituto Vittorio Emanuele II di Giovinazzo

L’ istituto Vittorio Emanuele II di Giovinazzo, ex convento settecentesco di proprietà della Provincia di Bari, diventerà un polo attrattivo multifunzionale da destinare ad attività di pubblica utilità. Lo ha deciso il presidente, Francesco Schittulli, approvando con la giunta un atto di indirizzo per la realizzazione di interventi di recupero e rifunzionalizzazione degli spazi dell’istituto. L’opera sarà finanziata attraverso la formula del project financing (o finanza di progetto) che, attesi gli attuali vincoli della finanza pubblica, consente il coinvolgimento di soggetti privati nella fase di finanziamento, oltre che nella realizzazione e gestione delle opere stesse. L’ex Istituto Vittorio Emanuele rappresenta uno degli edifici di maggiore rilevanza del territorio provinciale dal punto di vista storico – architettonico con un estensione di circa 20 mila metri quadri comprendenti la chiesa di san Domenico, atri scoperti, un corpo di fabbrica su due livelli (oltre ai locali scantinati) ed un chiostro delimitato da porticati su un sottosuolo che può rappresentare un’ulteriore risorsa turistica. “Un complesso monumentale a pochi chilometri da Bari, dall’aeroporto e dalle principale arterie stradali – sottolinea il Presidente Schittulli – che ben si presta alla creazione di un bene attrattivo con finalità turistiche, culturali e sociali a disposizione della comunità di Giovinazzo e non solo. Tale intervento – prosegue Schittulli – consentirà di restituire l’immobile alla collettività grazie ai suoi invidiabili spazi da destinare ad un centro giovanile, eventi culturali e di svago in generale. Per questo abbiamo chiesto da tempo alla Asl Ba, che nel 2006 ebbe in concessione dalla Provincia alcuni spazi della struttura, di poter rientrare in pieno possesso dell’immobile. In questo progetto – conclude il presidente della Provincia - coinvolgeremo in maniera attiva e diretta il Comune di Giovinazzo al fine di salvare dal degrado e dall’oblio una struttura da decenni in stato di abbandono a causa di una sciatteria indescrivibile e mortificante per tutta la regione puglia. Infatti, se il Vittorio Emanuele si fosse trovato in un Comune del centro nord, sarebbe già un fiore all’occhiello oggetto di visite e attenzioni da parte di turisti e risorsa occupazionale per i giovani”.







Città Metropolitana  Home Page  Home Page  


 
Torna all'inizio della pagina


- Vai alla versione grafica

Valid HTML 4.01 TransitionalLevel A conformance icon, W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0