Resoconto Consiglio provinciale 29 settembre

- Vai subito al Contenuto
- Vai subito al Menu Principale
- Vai subito al Menu delle Altre pagine
- Vai subito al Menu di sezione



Resoconto Consiglio provinciale 29 settembre

E’ tornato a riunirsi stamane il Consiglio provinciale di Bari. Il punto all’ordine del giorno, presentato dal Consigliere Trifone Altieri (FI), discusso dall’Assise riguardava “Le misure per contrastare il bullismo e garantire la sicurezza degli studenti negli Istituti superiori: realizzazione di impianti di video – sorveglianza”. L’odg non è stato approvato per mancanza del numero legale. Al momento della votazione i consiglieri del partito di Rifondazione Comunista e dei Comunisti Italiani (Guerra, Lasciarrea, Evangelista e Lomuscio) hanno abbandonato l’aula dichiarando che l’ordine del giorno del consigliere di Forza Italia non fosse emendabile “perché errato nelle premesse, nelle analisi e nelle conclusioni. L’ordine del giorno – continuano i consiglieri – è inutile perché riprende quanto già fatto dall’Amministrazione provinciale con l’installazione di 11 sistemi di videosorveglianza in altrettanti edifici scolastici ed altri 9 in procinto di essere attivati, così come ricordato, in sede di Consiglio, dal Presidente della Giunta, Vincenzo Divella”. “Il centrodestra propone solo parole, mentre la Giunta è già al lavoro per arginare il fenomeno del bullismo”.  Così si è espresso a margine del Consiglio il capogruppo del Pd, Vito Antonacci. “La proposta odierna è tardiva e pleonastica. Siamo disponibili eventualmente a redigere  un nuovo odg condiviso che, tuttavia, prenda atto di quanto già compito dall’Amministrazione provinciale  e che modifichi radicalmente la proposta  discussa in aula”.    







Città Metropolitana  Home Page  Home Page  


 
Torna all'inizio della pagina


- Vai alla versione grafica

Valid HTML 4.01 TransitionalLevel A conformance icon, W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0